Il Nuovo Mondo della SEO

Nell’ultimo articolo hai potuto vedere come 3 comuni errori SEO del vecchio mondo tengano indietro molte persone e siti dal successo.

Questi 3 errori sono stati:

  • Mantenimento del sito aggiornato con contenuti freschi e di qualità
  • Concentrarsi sulle parole chiave a coda lunga
  • Non creare link in modo proattivo

In questo articolo ti mostrerò cosa sta funzionando in questo momento nella SEO.

Nello specifico, descriverò brevemente ciò che chiamoIL NUOVO MONDO DELLA SEO, quindi tuffiamoci dentro.

Ecco come si presenta il nuovo mondo della SEO:

  • Contenuto focalizzato su Linkreator
  • Comprovati framework di contenuti
  • Promozione dei contenuti e costruzione di link
  • Ottimizzazione del segnale UX

Vediamo esattamente come funzionano ognuno di questi fattori.
Innanzitutto, è necessario creare contenuti focalizzati su chi poi pubblichera’ i vostri contenuti.

Cosa sono i futuri creatori di backlink?

I Linkreators sono persone che avranno la possibilità di condividere e linkare ai tuoi contenuti.

Vedi, la maggior parte delle persone commette l’errore di creare contenuti per il pubblico sbagliato. O peggio ancora, pubblicare per tutti.

E uccide le loro possibilità di avere mai successo con il content marketing o SEO.

Ma quando si creano contenuti mirati direttamente a persone con il potere di condividere i tuoi contenuti – i Backlink avranno risultati MOLTO migliori da tutto ciò che pubblichi.

Ad esempio, come ho detto nell’articolo precedente, ho lanciato il mio primo blog nel 2010.  Sulla carta questo sito avrebbe dovuto essere un passo molto importante per me. Dopo tutto, ho conseguito un master in biologia molecolare  presso la Bocconi  e un solido anno di esperienza presso la London Business School.

Le mie credenziali significavano che potevo produrre “grandi contenuti” che citavano studi di ricerca economica.
Ed è esattamente quello che è successo: stavo pubblicando alcuni dei migliori contenuti più efficaci.

C’era solo un problema:

A nessuno importava, Perché?
Bene, il contenuto del mio blog per la micro e macroeconomia è stato, come probabilmente si può immaginare, scritto per le persone che volevano
avere informazioni molto dettagliate.  Quindi sì, il mio pubblico di destinazione ha adorato il mio contenuto.

Sfortunatamente, gli influencer della mia nicchia – come i blogger finanziari – non si sentivano allo stesso modo.

Quando ho mandato un’email a queste persone chiedendo loro di condividere il mio contenuto, hanno detto che era “troppo semplice” e “rapido”. Il che significa che non erano per niente collegati ad esso.

E nessun collegamento equivale a nessun traffico.

Così ha creato guide di approfondimento quasi al 100%, come questa Guida per principianti di Internet da 3.000 parole.

Ho deciso di non commettere lo stesso errore con SeoJam. Questa volta ho creato contenuti specifici per il mio futuri Backlink, e abbastanza sicuro, il mio traffico organico è cresciuto in tempi record.

Piu’ avanti ti mostrerò esattamente come identificare i tuoi Linkreators nel Modulo 1.
Successivamente, è il momento di creare contenuti che generano backlink, condivisioni social e classifiche Google di prima pagina.

Probabilmente hai sentito che, per ottenere le classifiche di Google della prima pagina, devi creare “ottimi contenuti”.

Ma cosa significa questo?

Voglio dire, ho letto un sacco di ottimi contenuti che non valgono per nulla.

E probabilmente lo hai fatto anche tu.

Quindi qual è il segreto?

 

Framework dei contenuti.

I framework di contenuti eliminano le congetture sulla creazione del tipo di contenuto che occupa ranghi in Google.
Quindi, quali sono esattamente i Framework di contenuto?
I framework di contenuti sono formule “plug and play” per la creazione di contenuti specificamente progettati per classificarsi in Google. In altre parole, Content Frameworks ti aiuta a creare facilmente i giusti tipi di contenuti.

Quindi, perché i Framework dei contenuti funzionano meglio dei tradizionali post o articoli del blog?

I framework di contenuti sono unici perché toccano Share Triggers.

Condividi I trigger sono principi psicologici supportati scientificamente che, se incorporati nei tuoi contenuti incoraggiano le persone a condividere e collegare.

Anche se ci sono molte ricerche sulla scienza della condivisione sociale là fuori, la parte delicata sta usando questo ricerca nel mondo reale.

E dopo anni di test ho capito esattamente come sfruttare questi principi per attirare più persone link al mio contenuto.

Ad esempio, ho pubblicato questa infografica per uno dei miei clienti SEO da un po ‘di tempo fa.

E questa infografica conteneva uno dei più potenti trigger di condivisione: la valuta sociale.

La valuta sociale è l’idea che condividiamo cose che ci fanno apparire bene.

E questo Share Trigger è grande parte del motivo per cui l’infografica Dollar Shrinking è andata così bene.

E i miei 7 Content Frameworks hanno attivatori di condivisione come la Valuta sociale costruita direttamente su di loro.

Linea di fondo? Quando includi i trigger di condivisione nei tuoi contenuti, le persone hanno molte più probabilità di farlo condividi e collega ai tuoi contenuti.

Ti mostrerò come esattamente come creare contenuti altamente condivisibili nel piu’ avanti, passo dopo passo.

Ma anche quando pubblichi contenuti utilizzando un Content Framework, la semplice pubblicazione non è sufficiente.
Il fatto è che ci sono 2 milioni di post pubblicati ogni giorno.
Il che significa che non puoi semplicemente affidarti al vecchio “approccio di pubblicazione e preda”.

Affinché i tuoi contenuti si distinguano e generino ritroso, devi promuoverlo strategicamente.

È qui che entra in gioco il prossimo elemento del Nuovo mondo del SEO: promozione dei contenuti e costruzione di link.

Ora lasciami essere molto chiaro:

Ciò che prima funzionava con la promozione dei contenuti e la creazione di link non funzionava come un tempo.
Sto parlando di sparare centinaia di e-mail di contatto a persone a caso o di condividere i tuoi contenuti su Facebook e Twitter.
Oggi, devi essere MOLTO strategico su come promuovere i tuoi contenuti e costruire link.
Ecco perché, a partire dal prossimo articolo, ti mostrerò le mie strategie di promozione dei contenuti e di link building testate

– come Renovation Link Building e Content Curator Outreach che funzionano in GRANDE adesso.

Ti guiderò anche attraverso l’intero processo di promozione dei contenuti, passo dopo passo.

E quando segui questo piano di promozione dei contenuti, puoi ricevere email come questa dai blogger e giornalisti che sono FELICI da condividere e collegare ai tuoi contenuti.

Una volta che questa fondazione funziona come una macchina ben oliata, è il momento di padroneggiare l’ultima parte di il nuovo mondo di SEO:

UX Signals.

Qualcuno ha recentemente chiesto a un ingegnere di Google quali sono stati i primi 3 fattori di ranking di Google.

La sua risposta?

  1. Collegamenti
  2. Contenuto
  3. RankBrain

Abbiamo già parlato di contenuti e link.
Ma non abbiamo parlato di RankBrain.

RankBrain è un algoritmo di apprendimento automatico che tiene conto dei segnali di esperienza dell’utente. I segnali dell’esperienza utente sono come il tempo di sosta e la percentuale di clic.

Tratteremo questo in modo molto più dettagliato piu’ avanti.

Ma per ora, tieni presente che Google RankBrain utilizza i segnali UX per classificare i siti nella prima pagina.

E quando ottimizzi i tuoi contenuti per i segnali UX, puoi aumentare rapidamente le tue classifiche.

Quindi ora capisci le grandi differenze tra il vecchio mondo della SEO e il nuovo mondo della SEO.

E il nuovo mondo di SEO è ciò che è il sistema SEOJAM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *